Controllo sfinterico raggiunto. Addio Pannolino!

Rubrica a cura delle pedagogiste del gruppo A Macchia d’Olio
Articolo dell
Dott.ssa Rosangela Mendicino

Pannolino-controllo-sfinteri

Una tappa delicata e importante per l’autonomia dei più piccoli? Togliere il pannolino! Il controllo sfinterico è infatti un momento fondamentale della crescita del bambino ed una prova anche per i genitori. Affinché questo evento, la cui importanza non va sottovalutata, sia vissuta nel miglior modo possibile, è sicuramente utile essere consapevoli che ogni bambino ha i suoi tempi, e che non serve eccessiva ansia!

Innanzitutto è necessario tenere in considerazione alcune condizioni favorevoli, tra le quali l’età del bambino: il corpo del bambino è potenzialmente pronto ad affrontare il controllo sfinterico solo dai 18 mesi in poi e, come suggerisce il noto pedagogista Daniele Novara, l’età ideale per togliere il pannolino si aggira intorno ai due anni e mezzo. Novara consiglia inoltre di non separare il tempo diurno da quello notturno per evitare di creare confusione nell’iter di apprendimento del bambino.

Ecco alcune situazioni concrete che possono essere di spunto per trarre alcuni consigli:

Da due settimane il papà di Alessandro, 2 anni, ha notato che il figlio fa la cacca nel pannolino sempre prima del bagnetto.

I comportamenti dei bambini osservati con attenzione possono nascondere dei segnali che noi adulti dobbiamo avere il tempo e la pazienza di cogliere. Questo papà potrebbe sfruttare questa regolarità per fare una proposta mirata al piccolo Alessandro.

Cristina, 18 mesi, ha trovato un nuovo interesse: il bagno! Non appena infatti la madre supera quella magica porta, Cristina la segue con grande interesse e cerca di studiare un oggetto misterioso: il water!

Questa curiosità di Cristina potrebbe essere lo spunto per fare proposte che siano adatte ad affrontare il tema pannolino! Per esempio, proporre un gioco o la lettura di un libro sul tema possono essere l’occasione per avvicinare il bambino al tema in modo non invasivo.

I genitori di Luca, 2 anni e mezzo, approfittano delle vacanze per togliere il pannolino al proprio bambino. Luca però, dopo aver sgambettato per un po’ tutto contento in mutande, all’improvviso inonda il tappeto e scoppia in lacrime.

Il cambiamento non è mai repentino, e i rimandi che diamo ai nostri figli influenzano l’iter di apprendimento. In questa situazione sarebbe meglio evitare di ingigantire l’episodio ma rassicurare Luca e ricordare a se stessi che qualche incidente di percorso è più che normale.

Quindi, cari genitori, buon lavoro!!!